A noi di Delta Fontane piace pensare all'acqua come a uno dei più interessanti elementi presenti in natura.

Da 20 anni ce ne serviamo per creare piccole e grandi realizzazioni sviluppando specifiche componenti tecniche.

Il nostro obbiettivo è quello di fornirvi tutto l'aiuto necessario affinchè i giochi e le architetture d'acqua che voi ideerete diventino realtà.
Articolo tratto dalla rivista Economy
N.5| Maggio 2008
Il nostro business Zampilla

Dai giardinetti alle opere architettoniche di Kenzo Tange.
Dai prati all'inglcse delle villette alle casette della City moscovita.
Ne è passata di acqua dagli impianti della vicentina Delta engineering, società che si è evoluta dalla routine delle strutture irrigue per giardini alla grande progettazione architettonica con le fontane.
In sostanza, ideando e realizzando suggestivi giochi d'acqua, questa azienda di Molina di Malo ha messo il turbo al fatturato, cresciuto dal 2006 a oggi di un buon 50% annuo arrivando a superare i 3 milioni di euro. 
La società, controllata al 90% dalla famiglia Deganello, zampilla con successo un pò ovunque.
In Qatar ha firmato alcune installazioni nella nuova riviera artificiale Arabia.
In Russia ha progettato vasche d'acqua a cascata in cui si immergono gli ascensori di cristallo della Mirax, il nuovo cuore finanziario di Mosca. 
E naturalmente in Italia: dove ha firmato le vasche d'acqua del Palais Isozaki, il palazzo del ghiaccio delle Olimpiadi di Torino e le fontane di Venaria Reale, la reggia torinese da poco restaurata. 

UN VUOTO DA RIEMPIRE 

« Progettavamo impianti irrigui per giardini e ci siamo accorti che la richiesta di fontane cresceva e che in Italia in questo settore c'era un vuolo» spiega l'amministratore delegato Gianfranco Deganello.
« Non solo, abbiamo intuito che l'architettura internazionale si stava evolvendo e che L'acqua ne diventava un clemento fondamentale».
Deganello, dunque, nel 2002 si e «buttato», dando il via a un'azienda che oggi conta 17 addetti e progetta per architetti, paesaggisti, aziende pubbliche e private.
Il suo obiettivo è puntare a un mercato Sempre più elevato, ma sopratutto «recuperare quella tradizione fontaniera rinascimentale che è stata un punto di forza nel nostro Paese».
«All' Estero gli architetti dell'acqua sono figure professionali riconosciute e visibili, ma in Italia non esistono società strutturate e questo ci ha permesso di imporci» continua Deganello.
«Oggi siamo in grado di progettare, costruire e gestire la realizzazione delle fontane offrendo un servizio integrato che ci permette di muoverci ed essere competitivi anche sui mercati internazionali».
Il segreto? Un ufficio tecnico composto da un architetto, due ingegneri e tre tecnici che costituisce il cuore della società e tecnologia di avanguardia. «La importiamo dal Canada grazie a un accordo con Crystal fountain.
Un colosso del settorere, per poi rielaborarla con il gusto e la creatività italiani» spiega ancora L'ammininistratore delegato.
Il binomio funziona tanto bene che Delta engineering punta ora sui Paesi dell'Est «I Paesi arabi sono i più importanti, ma è un mercato maturo.
Per questo abbiamo deciso di orientarci verso la Russia, nazione in grande crescita».
Inoltre, la società vicentina ha consolidato anche il settore delle spa e dei centri termali. Assieme a Space Canon, azienda di illuminazione, svilupperanno una nuova serie di prodotti di illuminotecnica per fontane da fare invidia al Re Sole.
 
INDIETRO
   


Disponibile anche in formato pdf   
       © 2022  WATERCUBE S.R.L.  info@deltafontane.com   Seguici su facebook  Seguici su youtube
powered by www.omniaweb.it
        Via dell'industria 2 - cap 36035 Marano Vicentino (VI) - C.F. e P.iva 03713780249 - R.E.A. 347802